domenica 24 ottobre 2010

Lo Sport e Zave (e un po' io)

C'è uno splendido post sul blog di Mattia Ravanelli che parla del suo rapporto con il calcio dei piccoli. Il calcio è stato uno degli sport che ho provato - perché ci ho provato, eh, a fare sport: poi ho capito che preferivo fare altro, come scrive Mattia (che però, si deduce, qualcosa in più di me l'ha fatta).
E boh, non lo so, è bellissimo e voi dovreste davvero leggerlo.

venerdì 15 ottobre 2010

The loneliness of the ciccione con le bacchette

Sochus: un blog che ospita foto di ciccioni incapaci sudati

Si può essere fan degli Smashing Pumpkins essendo nati nel 1992? Non è una domanda retorica. Sono diversi i fattori da tenere in considerazione: non ti ricordi decentemente gli anni '90, avevi tre anni quando Mellon Collie usciva nei negozi e, in generale, quella vita che faceva un Mattia Ravanelli non la puoi proprio sapere.

Si può essere il batterista degli Smashing Pumpkins essendo nati nel 1990? E' una domanda retorica: certo che si può essere il batterista degli Smashing Pumpkins essendo nati nel 1990. Almeno in teoria: se ti chiami Mike Byrne, le cose cambiano.

Mike Byrne è il nuovo batterista degli Smashing Pumpkins, nuovo nel senso che ha sostituito Jimmy "Naso" Chamberlin quando questo ha detto a Billy "Braccio Scartellato" Corgan "torno tardi, non aspettarmi per cena".
Byrne ha vinto un'audizione, se non ricordo male, e Corgan l'ha scelto: il migliore tra tutti quelli che si sono presentati.

Ragioniamo su questo. Mike Byrne è il migliore dei batteristi sentiti da Corgan: "sì, ma come suona Mike Byrne?", direte voi.
Così, vi dico io:


Lo sentite anche voi? "a love that's min... TUKTUKTUKTUKTUKTUK". Quella cosa lì è il drumming di Mike Byrne. Quelle rullate imbarazzanti dopo il pezzo di tastiera sono il nuovo batterista degli Smashing Pumpkins.


In Astral Planes è ancora peggio. Qui c'è ancora più confusione, se chiudete gli occhi potete benissimo vedere quel ciccione (sudato) che si guarda spaurito in giro, non sapendo bene cosa fare.

Billy, facci un favore: caccia sto incapace. Vuoi regalargli un sogno? Tienitelo vicino mentre registri, ma ti prego: la batteria falla fare a qualcun altro. Va bene anche una batteria elettronica, ma questo coso, qui, non si riesce proprio ad ascoltarlo. Te lo chiedo da fan nato nel 1992, due anni dopo Mike.

martedì 12 ottobre 2010

Signora mia

Non ci sono più i poliziotti di una volta, a Genova.

lunedì 11 ottobre 2010

Zak Goes Wylde: la busta 7

Le domande le ho fatte, come dicevo. E a quanto pare le risposte arrivano: Zak parte da quella che mi sta più a cuore.
Il CdA del blog, dopo essersi riunito, ha deciso che sì, la risposta da queste parti piace. Nei modi e nei contenuti. Poi spiego meglio.
Nel frattempo, eccola qui:


sabato 9 ottobre 2010

Le domande io le ho fatte

Ho fatto meno di dieci domande a Benedetto Zacchiroli, che è il candidato figo a Sindaco di Bologna. Dai, che se accetta poi posto le risposte. E se prova a usare il politichese lo sputtaniamo!
In ogni caso, le domande sono queste qui:

1. Pensi di essere in grado di rendere Bologna una città meno grigia? Io sono di Budrio, e ogni volta che scendo dal treno mi prende una gran depressione. Sei capace di ricolorare Bologna?
2. La sai valorizzare la cultura a Bologna? Sei in grado di fare le scelte giuste, di rendere una città come questa ancor più aperta alle influenze di tutto il mondo?
3. Sei uno di quelli che, in nome del "decoro" o della "sicurezza", renderà la vita ancor più difficile a tutti gli alternativi e i disadattati (per scelta o necessità)?
4. Sei in grado di abbandonare la politica del cane di Pavlov e pensare sul lungo periodo? Sai conciliare le esigenze del momento con una visione d'insieme più grande? Sacrificare il vantaggio immediato per qualcosa di più "alto"?
5. Sei disposto a puntare così in alto da rischiare di perdere tutto? Sei pronto a fare un taglio netto col passato, o ti cullerai nel ricordo dei bei tempi di Bologna? Io non li ho mai conosciuti, questi tempi: sei disposto a tagliare i ponti col passato (e con le disastrose esperienze di questi ultimi anni) per farli vivere anche a me?
6. In generale: la tua è sempre la solita sbobba? Cos'hai di diverso?
7. Sei capace di non piegare la testa di fronte alle gerarchie ecclesiastiche? Quali sono le tue idee in materia di diritti civili, di laicità dello Stato?
8. Hai ascoltato l'ultimo disco dei Manic Street Preachers? Qual è l'ultimo film che hai visto, l'ultimo fumetto che hai letto?
9. Vuoi bene a Bologna?

giovedì 7 ottobre 2010

Perché vado alla manifestazione di domani

Premessa: io sono al limite del radical chic. Difficilmente vado alla manifestazione di turno.
Stavolta no, stavolta vado.
Domani, che è venerdì 8 ottobre 2010, io sarò in piazza a Bologna.

Perché bisogna combattere, oltre che le manovre del governo, anche l'indifferenza degli studenti.
Chiariamoci, ci sono i giusti motivi: il comunicato dell' UDS è osceno. Ma in questa fase, con un governo che sta cadendo, è decisamente consigliato scendere in piazza e manifestare. Manifestare, credendoci: e se qualcuno ti dice che il PD in piazza non c'è fargli ciao con la manina.

Ci si vede domattina.